giovedì 10 marzo 2011

Gnocchi alla ... polacca?!?

Dopo tanti dolci, oggi ho deciso di postarvi la ricetta di un gustosissimo primo, ideale quando si hanno a tavola ospiti "difficili" come i bambini (o nel mio caso i FOM) che non amano le verdure e mescolare troppi sapori o semplicemente si ha voglia di un po' di coccole di formaggio filante:

gli Gnocchi alla polacca!

Le origini di questo piatto mi sono pressoché sconosciute e dubito fortemente che abbia davvero qualcosa a che fare con la Polonia, anche perché, così, a naso, mi sembra italianissimo... ma ho ereditato questa ricetta con questo nome e quindi non sarò di sicuro io a cambiarglielo.
Se però qualcuno di voi ha già mangiato questi gnocconi e sa dirmi qualcosa di più preciso gliene sarò davvero grata :)

Dosi (per 4 persone, per 2 persone se uno di questi è FOM): 1 kg di patate, 300 gr. circa di farina, 1 cucchiaino di sale, passata di pomodoro rustica, olio extravergine d'oliva, 1 cipolla, basilico fresco o origano, una provoletta.

Procedimento: Per l'impasto procedete come se doveste fare dei semplicissimi gnocchi di patate, per cui fate bollire le patate con la buccia e poi quando sono abbastanza fredde schiacciatele. (Trucchetto: Se, come me siete pigri e vi annoiate a sbucciare le patate, potete riporle direttamente con la buccia nello schiacciapatate tagliandole semplicemente a metà, la buccia infatti rimarrà dentro lo schiacciapatate e quindi non vi darà problemi).
Dopo aver schiacciato per bene tutte le patate in una bella ciotola capiente, salatele e poi iniziate ad impastarle con la farina fino a formare una bella palla omogenea. A questo punto iniziate a fare delle palline grandi circa mezzo pugno con le mani. Se l'impasto è troppo morbido e si appiccica tutto impedendovi di formare le palline, aggiungete della farina fin quando non diventa più consistente. A seconda della qualità, le patate assorbono più o meno acqua e quindi hanno bisogno di quantità diverse di farina, regolatevi un po' ad occhio.



Mano a mano che formate le palline di pasta inserite all'interno di ciascuna di esse un pezzetto di provoletta che avrete precedentemente tagliato a dadini.



Mi raccomando di ricoprire bene il formaggio con l'impasto in modo che non fuoriesca, deve venire fuori una specie di pallina ripiena. Riponete quindi tutti i vostri gnocconi in una teglia foderata con la carta da forno.



A questo punto preparate la salsa con una base di soffritto di cipolla e aromatizzandola con del basilico o dell'origano. Cuocetela poco in modo che rimanga abbastanza liquida e poi cospargete gli gnocchi in modo che da immergerli nella salsa.



Fate cuocere in forno ad alta temperatura fin quando non saranno cotti. Se vi piace una leggera crosticina sopra, prima di infornarli cospargeteli di parmigiano grattugiato.
Serviteli caldi e fumanti in modo che al momento di tagliarli fuoriesca il formaggio filante!

Volendo si possono preparare con un po' d'anticipo rispetto al momento della cottura, per cui sono perfetti se avete ospiti a cena. Li preparate nel pomeriggio o anche la mattina e poi li cuocete la sera poco prima di andare a tavola.

 

4 commenti:

  1. onnivora ma piddicchiusa10 marzo 2011 20:30

    mamma mia devono essere buonissimi!!!
    mi è venuta l'acquolina in bocca solo a vederli
    mmmmmmhhh
    magari si può fare il sugo piccantino (con un po' di 'nduja per i non vegetariani :-))
    secondo me sarebbe buonissimo il sapore piccante abbinato alla provoletta
    gnammy!!!!

    RispondiElimina
  2. Uhmmm non male come idea quella del piccante (ovviamente non 'nduja... non ti permettere di profanare i miei gnocchi, eh!)... si potrebbe fare una salsa con soffritto d'aglio e un bel po' di peperoncino... Gnocchi alla Calabra! :)

    RispondiElimina
  3. ohi! mi torna in mente una volta che ne abbiam dovuti fare una marea!!!! Zagà aveva messo a fare palline (cioè gnocchi) anche mè!!!!

    RispondiElimina
  4. Eh sì... ne ho qualche vago ricordo... :)

    RispondiElimina